Summertime – Stagione 2

Summertime – Stagione 2 è una serie TV recensita da Orientaserie.it

  • teen drama
  • (Italia)
trailer

Se vuoi leggere la recensione della prima stagione, clicca qui (Summertime).

Nella seconda stagione di Summertime si rimescolano le coppie: alcune nascono, altre muoiono, altre ancora riescono a concedersi una seconda possibilità.
Nei primi episodi Summer sembra aver svoltato pagina con Alex, ed è impegnata in una relazione con Edo, che tanto l’aveva aspettata. I genitori di lei sembrano tornati insieme, ma una tournée della madre potrebbe rompere il fragile equilibrio tra i due. Alex è in Spagna e si allena per un’importante competizione. Vive con Lola, una sua giovane collega molto innamorata di lui. Dario non riesce a trovare una relazione stabile e si accontenta di appuntamenti al buio. Sofia è tormentata dal rapporto a distanza con Tamara.
I personaggi sono cresciuti e si trovano ad affrontare problematiche ben più importanti delle semplici cotte estive, eppure sentimentalmente sono ancora molto fragili e immaturi, Ciò che sembra spaventarli maggiormente sono i rapporti a distanza.
Le relazioni complicate tra ragazzi e con gli adulti sono ancora il sottile filo rosso che unisce tutti gli episodi della stagione, aprendo numerosi spunti di riflessione e di dialogo.

Giudizio riassuntivo

Qualità generale: ★ ★ ★ ☆ ☆
Qualità educativa: ★ ★ ☆ ☆ ☆

Età cui è rivolta la serie: >16

Presenza di scene sensibili: alcune scene a contenuto sessuale (eterosessuale e omosessuale), uso di alcool e droghe, turpiloquio.

Approfondimento 

È molto interessante come il comportamento degli adulti possa rispecchiarsi nei ragazzi e influire profondamente sul modo che essi hanno di relazionarsi con i loro pari. I genitori di Summer, da sempre indecisi e sul punto di lasciarsi a causa dei rispettivi lavori, non fanno altro che deludere inconsciamente le figlie. Così Summer, a sua volta, si trova incapace di vivere una relazione a distanza. Il tema della lontananza risuona in quasi tutte le linee dei personaggi. Nessuno pare riuscire a reggere una relazione che non preveda una pressoché totale simbiosi, che dà certezza e sicurezza, ma che poi alla fine soffoca l’altro (come peraltro accade con le amicizie, dove la distanza ogni tanto emerge anche come necessaria). Certo è difficile a quell’età essere disposti a sacrificare tutti i propri sogni e desideri per seguire qualcuno che non si sa effettivamente per quanto tempo potrà corrispondere alle proprie esigenze e aspettative. E forse non è nemmeno giusto, perché in qualche modo la giovinezza è il periodo privilegiato in cui si possono far respirare i propri sogni.
D’altra parte, guardando le figure di riferimento della serie, nessuna punta su una continuità affettiva, tantomeno se ci sono numerosi chilometri a renderla più difficoltosa. Anzi, qualcuno, come il coach sportivo di Alex, teorizza che il distacco aiuti la concentrazione. Eppure nel cuore di tutti i personaggi rimane una nostalgia di stabilità, per sé stessi e per le proprie famiglie, che si esprime in maniera ancora molto innocente nel personaggio di Blue. Anche lei sa di doversi separare dal proprio amore estivo, sa che nessuno sembra avercela fatta prima, eppure insieme a lui continua, quasi per reazione, a desiderare una continuità.
Appare quindi una seconda stagione forse un po’ prevedibile e talvolta superficiale, ma comunque interessante per le domande e i temi che fa emergere.                                                                                                                                                                                                                                                                                  Ilaria Giudici

Temi di discussione

  • La necessità della presenza genitoriale nella vita degli adolescenti;
  • Il desiderio di amare ed essere amati sia dagli adulti che dai pari;
  • I progetti per il futuro nel rapporto con i pari e con l’autorità genitoriale;
  • La distinzione tra amicizia e amore. Amore come consumo e amore come desiderio di qualcosa di più profondo. Sincerità e stabilità nei rapporti affettivi tra adolescenti.