I protagonisti di Heartland

Heartland

  • adattamento letterario, family drama, soap opera
  • (Canada)

CONSIGLIATO DA ORIENTASERIE

Heartland è oggi uno degli show più longevi della televisione canadese, ma forse non tutti sanno che è liberamente tratto dai libri di Lauren Brooke, che è anche ideatrice e sceneggiatrice della serie.
La storia ruota attorno alle vicende delle sorelle Amy e Lou Fleming e di Jack Bartlett, loro nonno, ed è ambientata in un ranch chiamato Heartland, all’interno della suggestiva cornice delle Montagne Rocciose dell’Alberta, in Canada.
Dopo l’improvvisa morte della madre, Amy, adolescente, e Lou, già donna in carriera a New York, si ritrovano a fare i conti con la loro vita e a decidere del futuro di Heartland, insieme a nonno Jack. Tra corse di cavalli, rodei, amori, litigi e riavvicinamenti, le due sorelle cresceranno e troveranno, ciascuna a suo modo, la propria strada.
Al di là della bellezza della fotografia, che mostra inconsueti e selvaggi paesaggi naturali, Heartland si distingue per la forza dei legami rappresentati. La famiglia Fleming-Bartlett è tutt’altro che perfetta: lutti e vecchi rancori del passato ne hanno minato la coesione e la stabilità. Eppure, alla fine, tutti i membri della famiglia riescono a rimanere uniti, a perdonarsi, a superare le difficoltà e le reciproche differenze, sostenendosi a vicenda e imparando gli uni dagli altri.
Nonostante le prime stagioni possano apparire allo spettatore moderno un po’ datate nel tempo, le tematiche famigliari affrontate e la mancanza di scene sensuali e volgarità, rendono Heartland un prodotto particolarmente apprezzabile e adatto alla visione in famiglia.

Giudizio riassuntivo

Qualità generale: ★ ★ ★ ★ ☆
Qualità educativa: ★ ★ ★ ★ ★

Età cui è rivolta la serie: per tutti

Presenza di scene sensibili:alcune scene di tensione nei limiti del genere.

Approfondimento (stagioni 1,2 e 11)

La serie, in Canada, è un vero e proprio cult, tanto che nel 2010 ne è stato tratto anche un film per la tv, Natale ad Heartland. La sua forza, che ne spiega anche la longevità, risiede nel fatto che i personaggi sono fondamentalmente positivi, nonostante le loro numerose imperfezioni. Le situazioni che si ritrovano ad affrontare sono per lo più realistiche.Gli errori che commettono molto umani, e sempre risolti facendo prevalere il bene, anche grazie all’aiuto e al sostegno degli altri. In Heartland, infatti, non è importante solo la famiglia, ma anche la comunità.
Dei Fleming-Bartlett, inoltre, non viene data una visione edulcorata: Tim, il padre di Amy e Lou, è stato distante per moltissimi anni (motivo per cui è inviso a nonno Jack), ma è pronto a recuperare il tempo perduto, nonostante abbia un carattere tutt’altro che facile.

La storia

Jack, vedovo, coltiva il desiderio di rifarsi una vita e risposarsi, e questo all’inizio causa gelosie nelle nipoti, abituate ad averlo tutto per loro.
Lou, la maggiore, è sempre alla ricerca di una perfezione che non esiste: ha un carattere tosto e competitivo, ma rischia di essere dispotica e di disancorarsi dalla realtà. Amy invece è dolce, ha ereditato lo stesso dono della madre con i cavalli, perché li sa capire, comprendere e quindi aiutare. È una ragazza seria e determinata, che di giorno si occupa dei cavalli e di sera studia per rimanere al passo con la scuola.
Il personaggio di Ty, infine, è l’esempio di come anche un ragazzo con la fedina penale sporca, possa riscattarsi grazie all’impegno e al duro lavoro e a diventare una persona migliore e degna di fiducia. Insomma, i personaggi sono ben sfaccettati e ognuno ha le proprie sfide. Per tutti però è importante, a fine giornata, ritrovarsi in famiglia, che è anche un luogo fisico a cui tornare, magari attorno a un tavolo  per cenare e raccontarsi la giornata appena trascorsa.

Le tematiche affrontate

Se da una parte la lunghezza del racconto potrebbe avvicinare Heartland alla soap-opera, la maggiore presenza di legami forti che resistono nel tempo, la distanzia decisamente da quel genere. La storia d’amore tra Amy e Ty, in particolare, è raccontata, nel corso di tutte le stagioni. Viene descritta con molta delicatezza e nelle sue varie sfumature, dall’innamoramento iniziale, al matrimonio e alla creazione della loro famiglia.
Non mancano infine tematiche più “teen”, come il bullismo, toccate trasversalmente, ma che rendono il prodotto particolarmente adatto a una visione condivisa in famiglia, per gli spunti di riflessione che può offrire.

Il tema della natura

Infine, altrettanto importante e centrale nella serie, è il tema della natura. Heartland è prima di tutto un luogo in cui si aiutano i cavalli in difficoltà. Essi sono presenti in ogni episodio e  rappresentano un altro punto di forza dello show. La vita del ranch viene mostrata in tutti i suoi aspetti; dalla pulizia delle stalle, agli infortuni dei cavalli, agli allenamenti per le gare di salto. Gli spettatori vengono così immersi in un mondo speciale fatto di rodei, corse e salti ad ostacoli.

Eleonora Fornasari

Temi di discussione

  • La famiglia, mostrata anche nelle sue imperfezioni, come realtà di amore;
  • L’importanza delle radici familiari e di una “casa” a cui tornare;
  • Il rispetto per gli animali, l’ambiente e la natura;
  • L’eredità spirituale di chi non c’è più, ma continua a rappresentare un modello a cui guardare;
  • L’importanza del perdono e delle “seconde opportunità”.